Carige – Pieno successo per l’operazione Lme

38

L’offerta di scambio sui titoli subordinati è stata accettata dalla stragrande maggioranza degli investitori. Le assemblee per l’approvazione della clausola di consent solicitation si potranno quindi tenere già in prima convocazione, il 21 ottobre. A Piazza Affari i titoli festeggiano con un +4,9 per cento.

Banca Carige incassa la quasi totale adesione all’operazione di liability management lanciata lo scorso 29 settembre, che spiana la strada per tutta l’operazione di ricapitalizzazione da un miliardo complessivo.

Tutte e quattro le emissioni hanno ricevuto entro ieri, 11 ottobre, giorno di scadenza per l’Early instruction deadline, la netta maggioranza di adesioni dai detentori.

Nella tabella seguente riportiamo le quote di assenso che per il Lower Tier 2 da 50 milioni arrivano alla totalità dei titoli.

Gli investitori che hanno aderito hanno anche consegnato le istruzioni di voto favorevole per le assemblee degli obbligazionisti che saranno chiamate ad approvare le clausole di consent solicitation per rendere obbligatoria la conversione. Visto che il quorum di approvazione e validità dell’assemblea è stato superato, le delibere potranno essere prese già il 21 ottobre in prima convocazione.

I detentori di bond subordinati riceveranno obbligazioni senior che saranno emessi all’interno del programma Emtn, con prezzo di emissione pari a 100%, durata 5 anni e cedola annuale a tasso fisso pari al 5%, al prezzo di 70 per i Tier2 e 30 per il Tier1, mentre per chi detiene spezzature al di sotto della soglia minima sarà offerta una somma di denaro.

Questo passaggio sblocca il secondo step dell’operazione di rafforzamento patrimoniale, che prevede il lancio di un aumento di capitale da 560 milioni, di cui 500 milioni con diritto di opzione e 60 milioni riservati agli investitori che hanno partecipato all’operazione Lme. L’offerta dovrebbe essere lanciata nel mese di novembre.

In ogni caso è atteso il buon fine della conclusione dell’aumento, visto che le due operazioni sono interconnesse, prima del regolamento delle obbligazioni.

Buone notizie anche dal fronte delle cessioni. A breve dovrebbe essere formalizzato il contratto per la vendita del palazzo di Corso Vittorio Emanuele a Milano. In pole position per l’acquisto vi sarebbero il Gruppo di abbigliamento napoletano Colella e la Sgr Antirion, che vede l’Enpam tra i principali sottoscrittori.

COMMENTO

La riuscita dell’operazione di Lme costituisce un tassello molto importante per la riuscita dell’intera operazione di rafforzamento patrimoniale che potrà portare in sicurezza l’istituto di credito genovese. Lo scambio porterà nelle casse della banca circa 200 milioni.

Anche a Piazza Affari prevale l’ottimismo sul successo della ricapitalizzazione. Alle 9:20 le azioni Carige segnano un incremento del 4,9% a 0,24 euro.