Carige – Aumento atteso nella seconda metà di novembre

58

Il successo dell’operazione Lme ha impresso ottimismo sull’esito dell’operazione di rafforzamento di capitale di Carige. Il management, archiviato il superamento del primo step della ricapitalizzazione, è ora concentrato sulla preparazione dell’aumento di capitale che dovrebbe ragionevolmente essere lanciato nella seconda metà di novembre, con buona probabilità nella terza settimana.

Anche se la piena adesione allo scambio sui titoli subordinati ha permesso di accelerare i tempi del processo, poiché le assemblee per l’approvazione del consent agreement potranno tenersi già il 21 ottobre in prima convocazione anziché il 6 novembre in seconda, bisognerà attendere le autorizzazioni da parte degli organi di controllo.

In particolare, la Consob dovrà dare il via libera al prospetto che probabilmente sarà integrato con i risultati dell’operazione Lme e con i conti trimestrali. Non a caso la loro approvazione è stata anticipata al 31 ottobre.

Intanto, la settimana prossima l’Ad Paolo Fiorentino sarà in road show per incontrare alcuni potenziali investitori istituzionali.

Nel frattempo, a Piazza Affari si è notato, nelle ultime sedute, un forte incremento dei volumi degli scambi. Il 10 ottobre sono passati di mano 18,7 milioni di pezzi, il giorno 11 ottobre 13,7 milioni e il 12 ottobre 20 milioni. Il tutto da confrontare contro una media degli ultimi tre mesi pari a 9 milioni al giorno.

Oggi in Borsa sono stati scambiati alle 13:00 4,9 milioni di titoli con un andamento leggermente negativo (-0,4% a 0,23 euro).