Mercati Usa – Previsto avvio positivo dopo i dati sull’inflazione

23

I futures sull’azionario Usa scambiano in rialzo dello 0,2-0,3%, preannunciando un’apertura in moderato rialzo a Wall Street dopo la pausa di consolidamento di ieri, nel giorno in cui sono stati diffusi i dati sull’inflazione di settembre.

Prosegue inoltre la stagione delle trimestrali, con la pubblicazione dei risultati di Wells Fargo e Bank of America dopo quelli di JP Morgan e Citigroup usciti ieri.

Sul fronte macro, l’indice dei prezzi al consumo a settembre ha segnato un +0,5% su base mensile rispetto al +0,6% previsto dal consensus e al +0,4% della rilevazione precedente, e un +2,2% su base annuale, che si confronta con il +2,3% atteso e il +1,9% di agosto.

In netta ripresa le vendite al dettaglio, che lo scorso mese hanno registrato una crescita dell’1,6% (+1,7% il consensus) rispetto al -0,1% di agosto (rivisto da -0,2%).

Per quanto riguarda l’azionario, WELLS FARGO cede circa il 2% nel pre-market dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali. In rialzo di circa lo 0,8% nel pre-Borsa, invece, BANK OF AMERICA, anch’essa fresca di conti.

Ben intonata negli scambi prima dell’apertura ufficiale delle contrattazioni anche HP (+1,7%), dopo aver dichiarato di attendersi un eps 2018 di 1,74-1,84 dollari, rispetto agli 1,76 dollari stimati dagli analisti, e aver approvato un aumento del 5% del dividendo trimestrale.

Crolla di oltre il 40% nel pre-market, infine, ANTARES PHARMA, dopo che la FDA ha evidenziato le carenze del suo medicinale Xyosted per la terapia ormonale sostitutiva.