Oil&gas – Rialzo quotazioni oil spinge titoli petroliferi

42

Quotazioni del petrolio in forte rialzo con il Brent a 57,22 dollari (+1,7%) e WTI a 51,4 dollari (+1,6%).

Movimento generato dal dato positivo delle scorte Usa di ieri che ha visto un calo dello stock complessivo di 1,7 milioni, grazie anche alla diminuzione delle scorte di petrolio. Positivo per le quotazioni anche le dichiarazioni dell’Aie la quale ha dichiarato che il surplus sul mercato del petrolio è finito e il 2017 dovrebbe chiudere con una domanda di 300 mila barili sopra l’offerta. Il 2018 dovrebbe essere di sostanziale equilibrio anche se bisognerà capire cosa l’Opec intenderà fare a novembre. Infatti sarà importante l’estensione del periodo dei tagli per mantenere positivo lo scenario di medio-lungo termine.

Commento

Il balzo del petrolio di oggi spinge i titoli oil in Borsa. Eni cresce dello 0,8% a 13,97 euro, Saipem cresce dello 0,6% a 3,5 euro e Tenaris del 1 per cento.

In calo invece Saras che cede 1,5% a 2,1 euro. Del resto il rialzo delle quotazioni del petrolio solitamente ha effetto negativo sui titoli della raffinazione che usano come materia prima l’oro nero.