Askoll EVA (Aim) – Nuovo accordo con Moteo per Belgio, Olanda e Lussemburgo

Askoll EVA ha siglato, durante l’EICMA in corso a Milano, un importante accordo con Moteo per la commercializzazione dei propri scooter elettrici nei Paesi Bassi, in Belgio e in Lussemburgo.

L’accordo prevede l’acquisto di 100 scooter nel 2018, con i primi 50 in consegna nei prossimi giorni.

“Con il perfezionamento del presente accordo distributivo, si conclude la prima fase di espansione internazionale di Askoll EVA prevista per il biennio 2017 – 2018” ha dichiarato Giancarlo Oranges, CEO di Askoll EVA.

Dal 2019, prosegue Oranges, “i nostri sforzi saranno rivolti allo sviluppo di altre aree, quali Nord America e Medio Oriente. Questi mercati, nei quali Askoll EVA non è attualmente presente, sono considerati altamente strategici visto l’elevato grado di accettazione dei veicoli elettrici”.

Soddisfazione che emerge anche dalle parole di Antonio Gerolimetto, International Sales Manager.

“Con oltre 40.000 veicoli registrati su base annua e un’esperienza di oltre 80 anni, Moteo è il partner che abbiamo cercato con determinazione per cogliere le opportunità di due mercati come Olanda e Belgio, in costante e rapida crescita, essenziali per il consolidamento del marchio Askoll EVA in Europa”.

Moteo può infatti contare su una rete distributiva di oltre 400 punti vendita, e della forza del gruppo Alcomotive (controllante), uno dei maggiori player europei sia nei ciclomotori e motocicli sia nell’automotive.

Con questo accordo Askoll EVA rafforza la posizione in due mercati strategici per il settore elettrico, ovvero Belgio e Olanda.

Secondo i dati recentemente diffusi da ACEM, Associazione di categoria Europea, da inizio anno il Belgio è il primo mercato per la vendita di ciclomotori e scooter elettrici con volumi pari al 27% del mercato e una crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 96 per cento.

L’Olanda segue poco distante con volumi superiori al 23% del mercato e una crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 42 per cento.