SG Company – Crescere con acquisizioni in un mercato maturo

SG Company ha chiuso il primo semestre 2018 con ricavi stabili a 15,96 milioni, mentre l’Ebitda e l’Ebit migliorano di oltre il 4 per cento. Il tutto dopo un 2017 che ha registrato importanti risultati in termini operativi, con il balzo del 37% dell’Ebitda e del 55% dell’Ebit, saliti entrambi oltre quota 2 milioni grazie anche alle sinergie ed ai risparmi di costi. Scenario che dovrebbe consolidarsi nel prossimo futuro in quanto fra le priorità del gruppo vi è lo sviluppo esogeno agevolato dai tre milioni rivenienti dalla quotazione.

SG Company è uno dei principali player in Italia nella comunicazione integrata Live & Digital per i mercati BtB, BtC e BtL.  Una realtà che ha chiuso il primo semestre 2018 con ricavi sostanzialmente invariati a 15,96 milioni, mentre l’Ebitda é migliorato del 4,1% a 624 mila Euro e l’Ebit del 4,2% a 591 mila Euro.

Performance che si somma al balzo conseguito nel 2017, quando il fatturato si è fissato a 32,6 milioni (+1,9%) e l’Ebitda a 2,2 milioni con un balzo del 37% ed una marginalità salita sino al 6,8 per cento.  

Risultati raggiunti grazie alla contrazione dei costi ed allo sviluppo delle sinergie infragruppo. Il tutto ne rispetto di quanto indicato dal management.  

È doveroso ricordare al riguardo che SG Company è stata costituita nel 2015 ed ha debuttato su Aim Italia di Borsa Italiana il 26 luglio 2018 al termine di un collocamento istituzionale che ha riguardato 1,5 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione. Titoli collocati ad un prezzo di 2 euro per un controvalore complessivo di 3 milioni.

Risorse grazie le quali perseguire senza affanni e con più determinazione quella strategia di espansione ove la componente esogena avrà un ruolo importante.

Percorso avviato nel 2017 quando la società presieduta e guidata da Davide Verdesca ha finalizzato l’acquisizione del 25% nel Gruppo CEV, attivo nei settori della live communication B2C e della digital communication.

Conto Economico

SG Company ha chiuso il primo semestre 2018 con ricavi consolidati a 15,96 milioni (+0,3%). Il fatturato, al netto dei costi rifatturati alla clientela (quali per esempio i costi per biglietteria area/ferroviaria, hotel, logistica pura), ammonta a 12,48 milioni, in lieve aumento rispetto ai 12,4 milioni del corrispondente periodo di confronto.

La marginalità operativa registra un incremento nella componente lorda con l’Ebitda in crescita del 4,1% a 0,6 milioni rispetto al primo semestre del 2017 e con la marginalità relativa leggermente migliorata dello 0,1% rispetto al periodo di confronto. Un miglioramento che si traspone all’Ebit (+4,2% a 0,6 milioni).

Il conto economico del semestre si chiude così con un utile netto pari a 362 mila euro, in calo del 6,4% rispetto al semestre di confronto.

Nel 2017 il gruppo ha realizzato un fatturato complessivo di 32,6 milioni, +1,9% rispetto al precedente esercizio. La crescita è riconducibile all’incremento dell’attività core della linea MICE (meetings, incentive tour, conference, exhibitions).

In merito ai margini operativi, l’incremento dei ricavi si trasferisce interamente sulla marginalità lorda con l’Ebitda che si attesta a 2,2 milioni, con una crescita del 37% e una marginalità relativa del 6,8%.

Un risultato raggiunto grazie alla contrazione dei costi per servizi, associabile allo sviluppo di sinergie infragruppo, in linea con quanto indicato dal management. Interventi grazie ai quali l’Ebit mette a segno uno scatto del 54,5%, attestandosi a 2,1 milioni.

Una crescita più che proporzionale riconducibile al calo degli ammortamenti e degli accantonamenti, rispettivamente del 37 e 90 per cento rispetto al precedente esercizio.

L’esercizio si è chiuso con un utile netto di 1,3 milioni (+70,9%), con imposte che registrano una crescita in valore assoluto ma una minore incidenza percentuale.

Breakdown ricavi

Analizzando il breakdown delle divisioni, la linea MICE, che impatta per il 56,5 % sul giro d’affari complessivo, ha generato ricavi pari a 18,4 milioni, +21,9% la crescita annua.

La linea Eventi, pari al 27,5% del fatturato, ha realizzato vendite per 8,9 milioni, in calo del 32,7% sul periodo di confronto. La linea Incentive, incide sul 10% del giro d’affari, ha riportato una crescita contenuta del fatturato (+4 % a 3,2 milioni).

Stato Patrimoniale

A livello patrimoniale, la società beneficia di liquidità finanziaria netta in tutti i periodi osservati. Nel primo semestre 2018 si osserva un patrimonio netto in calo a 1,6 milioni dai 3 milioni di fine 2017.

Parimenti è possibile osservare una diminuzione della liquidità nell’intervallo di tempo in esame con il valore che risulta in calo di 508 mila euro a 1,8 milioni.

Nel corso del primo semestre 2018 la liquidità finanziaria netta si attesta a 1,5 milioni in diminuzione dalla fine del 2017. Tra i principali elementi che hanno influenzato l’andamento della PFN si registra l’incasso di crediti finanziari nei confronti della controllante DL, la distribuzione di dividendi ed il positivo apporto della gestione operativa.

I buoni risultati dell’esercizio contribuiscono all’aumento del patrimonio di gruppo consentendo un ulteriore miglioramento della struttura patrimoniale.

Ratio

I primi due indicatori non esprimono un valore significativo a causa della liquidità finanziaria netta conseguita nei due esercizi in esame. Per quanto concerne il Roe, si attesta su livelli eccellenti mostrando la buona redditività del capitale espressa dalla società nei periodi osservati.

Outlook

SG Company intende perseguire una strategia di crescita e di sviluppo per aumentare e consolidare ulteriormente il proprio posizionamento competitivo sia sul mercato di riferimento italiano, sia a livello internazionale.

Il management punta a crescere all’estero nel giro di 2-3 anni solo dopo aver ottenuto una leadership in Italia attraverso la diversificazione dell’offerta dei prodotti.

La società punta ad acquisire nuova clientela in diversi settori (tra cui automotive, telecomunicazioni, cosmesi e farmaceutici) attraverso il rafforzamento della struttura commerciale.

Inoltre, offrendo un’ampia gamma di soluzioni e servizi ai clienti, SG Company mira a consolidarne i rapporti andando oltre la singola commessa. Questo obiettivo ha portato alla realizzazione nel 2018 di una divisione aziendale preposta a sviluppare una strategia di up-selling e cross-selling.

Per soddisfare le esigenze dei clienti realizzando progetti sempre più complessi, le risorse di SG Company saranno rivolte ad aumentare il know-how e le competenze specifiche necessarie per poter offrire servizi ad alto valore aggiunto.

Infine, SG Company si è posta l’obiettivo di crescere mediante acquisizioni per poter allargare la propria offerta verticalmente e, allo stesso tempo, aumentare la presenza in alcune aree italiane ancora poco presidiate ed estendere l’attività all’estero.

Al riguardo si segnala che a fine 2017 SG Company  ha acquistato il 25% del gruppo CEVH, attiva anch’essa nel settore M.I.C.E (Meetings, Incentives, Conferences e Exhibitions).

SG Company dovrebbe acquisire il 75% rimanente nel 2019 e l’integrazione permetterà di creare sinergie organizzative e di business tra le due parti, completare la gamma dei servizi offerti e realizzare importanti sinergie cross-selling sui clienti.

Punti di Forza

Know how di settore. Grazie all’esperienza maturata il management beneficia di una profonda conoscenza del settore in cui opera. Ciò permette di individuare rischi insiti nell’attività e cogliere le opportunità offerte dal mercato.

Buon grado di liquidità. La cassa accumulata nel corso degli anni permetterà di far fronte a possibili acquisizioni in un mercato definito “artigianale”, poiché si contraddistingue per la presenza di operatori con dimensioni e caratteristiche molto diverse tra loro e pochi gruppi che, però, sono specializzati su nicchie ben definite.

Forte cultura aziendale e basso turnover. I risultati realizzati sono stati conseguiti anche grazie alla spinta motivazionale, i cui punti chiave sono il gioco di squadra e la condivisione degli obiettivi aziendali. A tale aspetto si aggiunge anche il basso turnover del personale, che evidenzia la capacità del management di creare un ambiente di lavoro, dove i dipendenti possono crescere come professionisti e partecipare attivamente alle strategie aziendali.

Ampia gamma di servizi. Grazie all’esperienza acquisita e alla capacità di assecondare le specifiche esigenze di ciascun cliente, SG Company beneficia di una clientela di alto livello, operante in diversi settori merceologici a cui è in grado di offrire un’ampia gamma di servizi.

Punti di Debolezza

Durata dei contratti. Seppure la durata dei contratti sia in genere di tre anni, non sono previsti rinnovi automatici ed esiste il rischio di perdere clientela dopo avere investito su di essa.

Concentrazione della clientela. I clienti di SG Company operano in settori merceologici diversi e questo mitiga rischi legati a fattori congiunturali, tuttavia sono ancora limitati numericamente e la perdita di uno o più di essi potrebbe condurre ad una forte contrazione del fatturato.

Opportunità

Opportunità per acquisizioni. La presenza di piccoli operatori, in un settore in continua evoluzione e in cui investimenti in ricerca e sviluppo sono indispensabili per stare al passo con le opportunità offerte da nuove tecnologie, porterà ad aggregazioni in cui la società può svolgere un ruolo attivo.

Minacce

Forte competizione e scarsa reperibilità di risorse qualificate. La società opera in un contesto particolarmente competitivo. I preliminari per aggiudicarsi commesse e partecipare a bandi di gara sono impegnativi in termini di ore lavorative e mezzi finanziari. Inoltre nel settore si registra un’accesa concorrenza per il recruiting di figure specializzate sebbene SG abbia già dimostrato, grazie all’approccio industriale e allo status di quotata, di avere un’ottima reputation in grado di attrarre alte professionalità come nel caso del nuovo direttore generale Nicola Corricelli.

Evoluzione dei servizi digitali. I servizi offerti sono continuamente sottoposti ad attività di ricerca e sviluppo, che può comportare investimenti impegnativi per società di piccole dimensioni.

Analisi Tecnica

Le quotazioni di SG Company sono state caratterizzate da volatilità sostenuta nella prima fase di contrattazione. I prezzi del titolo hanno oscillato tra 2,30 e 2,80 euro per poi avviare una fase oscillatoria al di sotto del valore mediano della prima settimana di scambi a 2,55 euro. Tale livello rappresenta la principale resistenza statica osservabile nei primi tre mesi di contrattazione e solo dal superamento di tale livello riceveremmo un’indicazione di forza nel breve termine. La formazione di un nuovo minimo, al di sotto del minimo indicato, fornirebbe invece una indicazione di debolezza operativa, peggiorando lo scenario grafico-operativo.