EdiliziAcrobatica (Aim) – Dal 19 novembre in Borsa

Una nuova matricola debutterà sul mercato Aim di Borsa Italiana: si tratta di EdiliziAcrobatica, specializzata in lavori di edilizia in doppia fune di sicurezza, quali manutenzioni e ristrutturazioni di palazzi ed altre strutture architettoniche.

Il debutto a Piazza Affari è atteso per lunedì 19 novembre

L’ammissione alla quotazione è avvenuta a seguito del collocamento di 1.725.300 azioni ordinarie di nuova emissione, per un controvalore complessivo di 5.720.301 euro, includendo le azioni provenienti dall’opzione greenshoe (nel dettaglio 499.001 euro riferiti alla greenshoe al prezzo di collocamento).

Si segnala che agli investitori sono stati assegnati gratuitamente 431.332 warrant (inclusi dipendenti e amministratori), i cui titolari avranno la facoltà di sottoscrivere in 3 periodi di esercizio (settembre 2019, settembre 2020 e settembre 2021) le azioni di compendio, nel rapporto di una azione per ogni warrant posseduto, ad un prezzo di esercizio pari al prezzo di Ipo, aumentato del 10% su base annua.

Sulla base delle manifestazioni di interesse pervenute durante il collocamento, la società ha poi fissato a 3,33 euro per azione il prezzo delle azioni riservate al mercato e in 3 euro per azione il prezzo delle azioni riservate a dipendenti e amministratori.

Inoltre, l’operazione prevede un meccanismo di “aggiustamento” qualora il gruppo non raggiunga un determinato obiettivo di redditività consolidata in termini Ebitda nell’esercizio 2018 (Price Adjustment Shares).

La capitalizzazione della società ammonta a circa 25,7 milioni (incluse le Price Adjustment Shares), mentre il flottante è pari al 23,5% del capitale sociale, escluse le Price Adjustment Shares e assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe.

Infine, si segnala che la società ha archiviato il 2017 con un valore della produzione pari a circa 17,4 milioni (Cagr 2013-2017 a +46,1%) e un Ebitda Adjusted pari a circa 2,8 milioni.

Invece, al 30 giugno 2018 la società ha consuntivato i seguenti risultati: valore della produzione in crescita del 45,6% a 11,1 milioni, un miglioramento sia dell’Ebitda margin (+18,5%) sia dell’Ebit margin (+17%) e l’utile netto aumentato del 336,5% circa a 1,3 milioni.