Sciuker Frames (Aim) – Forte aumento dei ricavi nel 2019, “outlook positivo anche nel 2020”

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti nello scorso esercizio in particolare per essere riusciti a migliorare sia nei volumi sia nelle marginalità, evidenziando che stiamo proseguendo con successo verso i nostri obiettivi rispettando gli allineamenti strategici”.

Così commenta l’Amministratore delegato di Sciuker Frames, Marco Cipriano, i risultati preliminari 2019, che hanno visto ricavi in crescita del 30% rispetto all’esercizio precedente a 12 milioni grazie al contributo positivo di tutte le divisioni del Gruppo.

In particolare, “i risultati raggiunti sono frutto dell’incremento del fatturato del retail Italia, che ha mostrato un andamento migliore rispetto alle previsioni iniziali anche grazie ai provvedimenti adottati dal Legislatore nel Decreto Crescita (DL 34/2019)”.

Gli incentivi fiscali introdotti dal governo hanno infatti generato un forte incremento della domanda, con il cliente finale che ha potuto beneficiare fin da subito di un vantaggio economico del 50% in luogo dell’Ecobonus.

La normativa per agevolare l’efficientamento dell’involucro edilizio consente di guardare con ottimismo anche al 2020. “Lo scenario del mercato per l’esercizio in corso risulta ancora dinamico anche grazie alla disciplina che regola la cessione del credito” afferma Cipriano.

“Grazie alla possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione anche per gli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari e non solo per quelli relativi alle parti comuni di edifici condominiali – prosegue il Ceo di Sicuker Frames – ci aspettiamo un ulteriore aumento della domanda”.

“Con la legge di Bilancio 2020 e un Retail Itali che lavora prevalentemente sull’efficientamento ci attendiamo un’ulteriore impennata delle vendite, consentendoci di essere fiduciosi di riuscire a superare i nostri obiettivi”.

La riqualificazione energetica degli edifici esistenti e la costruzione di nuovi sono in una fase di continua crescita a seguito delle norme più stringenti per ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente.

Proprio l’involucro edilizio, complici soprattutto il riscaldamento ed il raffreddamento degli spazi interni, che incidono per il 64% sulla percentuale di anidride carbonica nell’aria, sono diventati di estrema attualità per quanto riguarda le tematiche ambientali.

“Gli infissi hanno un ruolo fondamentale per l’isolamento termoacustico e la riqualificazione energetica degli edifici”, spiega Cipriano. “Se si pensa che in Italia sono oltre 12 milioni gli edifici ad uso abitativo, dei quali quasi il 70% è stato costruito prima dell’emanazione delle norme antisismiche e sull’efficienza energetica, ci troviamo di fronte a un mercato dalla grande potenzialità per noi”.

Un discorso a parte riguarda le prospettive in Cina, data la diffusione del coronavirus e le sue possibili ricadute sull’economia. “Il nostro piano strategico prevede comunque di raggiungere gli obiettivi nel 2021, quindi abbiamo ancora un anno di tempo” dichiara l’Ad.