DBA Group (Aim) – Titolo sui minimi storici a 1,16 euro (-5,7%)

Prosegue il ribasso del titolo DBA Group che ha chiuso le contrattazioni sui minimi storici a 1,16 euro (-5,7%), sottoperformando il corrispondente Ftse Aim Italia (-1,9%).

Lo scorso mercoledì la società ha reso noto di aver siglato un accordo di manutenzione in outsourcing dei servizi di supporto IT con il Ministero della Pubblica Amministrazione in Slovenia. La controllata UnistarPRO ha esteso infatti per ulteriori 48 mesi il contratto relativo all’esternalizzazione dei servizi di supporto IT e l’accordo di manutenzione con il Ministero della Pubblica Amministrazione del paese balcanico per complessivi 4,2 milioni in quattro anni.

DBA Group ha inoltre recentemente comunicato i dati preconsuntivi 2019 e approvato il budget al 2020. La previsione di chiusura per l’esercizio 2019 indica un valore della produzione di 59,1 milioni (+20,9% vs 48,9 mln del 2018), con un Ebitda positivo di 3,2 milioni (-27,3% vs 4,4 mln del 2018) e una marginalità al 5,4% (9% nel 2018%). La società ha sottolineato come la riduzione di 0,8 milioni dell’Ebitda rispetto al piano è connessa a minori contributi europei non ricorrenti con un impatto di 0,6 milioni diretto al margine e di 0,2 milioni al margine delle ASA ICT Balcani.

Infine, si segnala che Envent (outperform) e Cfo Sim (buy) indicano rispettivamente un target price di 2,83 euro e 2,60 euro.