DigiTouch (Aim) – Una struttura manageriale potenziata per accelerare la crescita del Gruppo

Nel mese di febbraio il Gruppo DigiTouch, Full Digital Platform Company attiva nei settori del Digital Marketing e della Digital Transformation, ha annunciato l’ingresso di tre nuove figure apicali per rafforzare la struttura organizzativa.

“L’azienda è giunta ad un livello per il quale diventa necessario investire in una forte managerializzazione della struttura”, spiega Simone Ranucci Brandimarte, presidente del Gruppo DigiTouch. “Date le dimensioni e le aspettative attuali abbiamo ritenuto utile inserire alcuni profili che possano apportare competenze diverse e contraddistinti da una managerialità importante”.

Un processo già avviato nel corso del 2019 e funzionale alla necessità di garantire un maggiore equilibrio della governance, con relativa responsabilizzazione delle prime linee, oltre ad un’elevata efficienza della macchina operativa e una propulsione allo sviluppo commerciale.

“La prima fase dell’azienda”, spiega Ranucci, “ha riguardato la creazione di competenze dal punto di vista di offerta e di portfolio. Ora, la seconda fase prevede di managerializzare, per facilitare la crescita e aumentare la scalabilità del business”.

In particolare, aggiunge il Presidente, “la managerializzazione del gruppo comporterà tre effetti benefici: in primis, consentirà di presidiare e migliorare la gestione overall del Gruppo. In secondo luogo, determinerà un’accelerazione nella crescita delle risorse più giovani. Infine, permetterà una gestione dei clienti a livello più senior”.

In questa logica sono state individuate e portate a bordo tre figure, “le prime di questo processo di upgrade del team manageriale”.

In primis è stato annunciato l’ingresso di Augusto Coppola, che ha assunto l’incarico di Chief Operating Officer del Gruppo. Il manager vanta “una trentennale esperienza nell’ambito delle tecnologie e dei servizi per le imprese e una marcata esperienza nella gestione delle complessità, dell’innovazione e delle risorse”, spiega Ranucci, specificando che Coppola “si occuperà di coordinare le diverse Unit del Gruppo al fine di ottenerne sinergie, sia in termini di processi sia di go-to-market”.

A seguire, è stato reso noto l’inserimento di altre due figure, quelle di Giovanni Di Giuseppe e Benedetta Parziale.

Giovanni Di Giuseppe, nuovo Managing Director della controllata Optimized Group, “avrà la responsabilità di progettare, finalizzare e gestire l’offerta dell’azienda attiva nel segmento SEO/CRO nell’ambito del mercato italiano”, afferma Ranucci. Il SEO (Search Engine Optimization) e la CRO (Conversion Rate Optimization) “rappresentano una parte importante della nostra offerta, in quanto combinano marketing e tecnologia. Giovanni viene da un’esperienza di grandissimo sviluppo dell’offerta in questo segmento, ha un’ampia cognizione del mercato e un ottimo track record di crescita in ambito SEO negli ultimi anni”.

La terza figura, Benedetta Parziale, “ha ricoperto per tantissimi anni un importante ruolo nelle HR di Accenture, universalmente riconosciuta come l’azienda a maggior crescita in termini di risorse umane. Benedetta porterà la sua esperienza, la sua metodologia e il suo background di spessore in termini di managerialità, risorse, formazione e percorsi di carriera, per aiutare il Gruppo DigiTouch a crescere dalle 220 persone attuali e raggiungere i nuovi obiettivi che verranno definiti nel piano industriale 2021-2023”.

Nel nuovo business plan, inoltre, “verranno inseriti piani di incentivazione ad hoc, tarati sul raggiungimento di precisi target”, aggiunge il Presidente.

“Il 2020 sarà un importante anno di consolidamento, sia lato offerta e clienti, che lato valorizzazione dei nostri professionisti. È evidente che per essere sempre più pervasivi ed efficaci con i clienti bisogna avere un approccio estremamente strutturato, facendo leva anche su competenze esterne”.

“È proprio dalla consapevolezza del ruolo centrale delle persone che nasce l’impegno di potenziare la struttura manageriale, al fine di migliorare competenze, professionalità e guida strategica, con la consapevolezza che un team adeguatamente motivato e coinvolto possa fare la differenza e condurre l’azienda verso il successo”, conclude Ranucci.