Aim (-0,9%) – Seduta in calo con volumi sotto la media

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri con un -0,9%, rispetto al +0,3% del London Ftse Aim 100 e al +0,3% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 8.664.753 pezzi, inferiore rispetto alla media delle 30 sedute precedenti.

L’indice del mercato Aim si allinea alla sessione perlopiù negativa dei listini europei, appesantiti dallo scontro Usa-Cina sul virus e da alcuni dati macro estremamente deboli.

In evidenza Wm Capital (+28,2%), seguita da Lucisano (+9%).

Per quanto riguarda le notizie sulle altre società dell’Aim, il Cda di Expert System ha approvato un aumento di capitale da 3 milioni per finanziare la crescita internazionale, mentre l’assemblea di Homizy, controllata da Abitare In, ha dato l’ok ad un aumento di capitale per massimi 12 milioni.

Maps si è aggiudicata un bando per la gestione del sistema di accoglienza presso alcuni ospedali dell’Emilia Romagna.

Fope ha ripreso l’attività produttiva, così come Salcef, mentre Fine Foods ha confermato la prosecuzione di produzione e spedizioni, oltre all’intenzione di passare all’Mta.

First Capital ha rimborsato integralmente un prestito obbligazionario emesso nel 2015 per un valore nominale complessivo di 9,4 milioni.

Solutions Capital Management (SCM) Sim ha reclutato circa venti consulenti provenienti da Pramerica Marketing.

Il Cda di Friulchem ha sottoscritto un contratto quadro da massimi 5 milioni con Evultis per la fornitura da parte di quest’ultima di determinati principi attivi e intermedi.

Le assemblee di Digital360 e DigiTouch hanno approvato il bilancio 2019.