4Aim Sicaf (Aim) – Ok dei soci a emissione warrant e relativo aumento per massimi 137,2 mln

L’assemblea straordinaria di 4Aim Sicaf ha deliberato l’emissione di massimi 274.369 nuovi warrant denominati “Warrant 4AIM 2020-2023”, così come proposto dal cda del 5 giugno 2020.

A servizio dell’esercizio dei nuovi warrant, l’assemblea ha deliberato un aumento del capitale sociale, a pagamento e in forma scindibile, per massimi 137,2 milioni, incluso dell’eventuale sovrapprezzo, mediante l’emissione di massime 274.369 nuove azioni di compendio nel rapporto di 1 azione di compendio ogni nuovo warrant presentato per l’esercizio.

Suddetti warrant saranno assegnati gratuitamente, per massimi 49.650, alle azioni in circolazione e, per massimi 224.719, a tutti coloro che di volta in volta sottoscriveranno le azioni rivenienti dall’aumento di capitale sino a massimi 100 milioni approvato dall’assemblea il 15 maggio 2020 (comprese le azioni sottoscritte non optate dai soci).

I nuovi warrant saranno assegnati gratuitamente in ragione di 1 nuovo warrant per ogni azione detenuta o sottoscritta e saranno liberamente trasferibili successivamente all’ammissione alla negoziazione sull’Aim Italia, la cui domanda sarà presentata nel corso del 2020.

L’emissione dei nuovi warrant consentirà agli azionisti di partecipare ai piani di investimento della società, in un orizzonte temporale di medio-lungo termine, con le risorse introitate.

I nuovi warrant potranno essere esercitati nei periodi di esercizio e al prezzo di esercizio che saranno definiti dal cda e nei termini e alle condizioni previste dal relativo regolamento.

L’assemblea straordinaria ha conferito delega al cda per la definizione del prezzo di esercizio dei nuovi warrant, fermo restando che lo stesso non potrà essere inferiore a 350 euro.

Si segnala, infine, che 4Aim Sicaf ha ricevuto dalla Fondazione E.N.P.A.I.A. (Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e gli Impiegati in Agricoltura) comunicazione di avere dato seguito a cessioni di quote eccedenti il 30% del capitale della Sicaf. La Fondazione è attualmente titolare del 29,99% del capitale di 4Aim Sicaf.

Giovanni Natali, presidente di 4Aim Sicaf, ha dichiarato: “L’emissione dei warrant ad azionisti vecchi e nuovi è finalizzata a favorire la sottoscrizione dell’Aucap da 100 milioni deliberato il 15 maggio scorso e potenzialmente vale altri 137 milioni, da raccogliere per investire nelle Pmi italiane d’eccellenza.

La comunicazione di ENPAIA di discesa sotto il 30%, rinunciando di fatto a lanciare un’Opa, è per noi una grande dimostrazione di fiducia nell’operato del management”.