Aim (+0,2%) – In evidenza Siti B&T (+11%)

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri a +0,2%, rispetto al -1,2% del London Ftse Aim 100 e al -0,8% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 2.073.219 pezzi, inferiore rispetto alla media delle 30 sedute precedenti.

Seduta sottotono per l’azionario dopo i recenti rialzi, eccetto Milano poco mossa, complici le preoccupazioni per i casi di coronavirus e le nuove stime della Commissione Ue.

Sull’Aim spicca Siti B&T (+11%), seguita da Cover 50 (+7,8%).

Per quanto riguarda le notizie sulle altre società dell’Aim, Radici ha chiuso il primo semestre con ricavi superiori alle attese, mentre nei primi tre mesi del 2020 il gruppo Health Italia ha realizzato ricavi pari a 7,8 milioni e un Ebitda di 0,66 milioni (8% dei ricavi).

Confinvest ha archiviato il periodo gennaio-giugno 2020 con ricavi pari a 19,9 milioni (+113,3% rispetto ai 9,3 milioni del pari periodo del 2019).

Cyberoo è entrata a far parte del Network Fornitori Accreditati di CRIT.

Finlogic ha siglato con la multinazionale TSC un contratto come Reseller Platinum per la distribuzione su tutto il territorio nazionale e in tutta Europa di stampanti barcode, stampanti portatili, stampanti POS e prodotti consumabili con marchio TSC.

Infine, si segnala che entro l’estate sbarcherà su Aim Reti, azienda attiva nel settore dell’IT Consulting specializzata nei servizi di System Integration, mentre Montefarmaco ha già avviato l’iter per la quotazione.