Aim (-0,25%) – Seduta debole con scambi ridotti

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri a -0,25%, rispetto al -1,3% del London Ftse Aim 100 e al -1% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 2.543.687 pezzi, inferiore rispetto alla media delle 30 sedute precedenti.

Seduta debole per l’azionario europeo, complici le preoccupazioni per i casi di coronavirus e le tensioni Usa-Cina, mentre si avvicina il Consiglio europeo sul Recovery Fund.

Sull’Aim avanzano Go internet (+5,9%) e Confinvest (+5,7%).

Per quanto riguarda le notizie sulle altre società dell’Aim, Gibus ha comunicato che i ricavi consolidati al 30 giugno 2020 sono stati pari a 17,9 milioni, in calo del 18,6% rispetto al pari periodo del 2019.

Nell’ambito del secondo periodo di esercizio dei Warrant MAPS 2019-24, Eiffel Investment ha convertito 60.000 warrant, salendo al 6,9% del capitale sociale di MAPS e continuando così a sostenere le strategie di crescita del Gruppo a medio e lungo termine.

Portobello ha creato una task-force interna focalizzata sul settore automotive, mentre Energica Motor Company ha firmato un accordo commerciale con Cooltra Motos Italia.