Labomar (Aim) – Esordio boom (+20%) a Piazza Affari

Esordio boom a Piazza Affari per le azioni Labomar che, intorno alle 12:15, scambiano a 7,20 euro, con un rialzo del 20% rispetto al prezzo di collocamento di 6 euro, a fronte di un andamento leggermente positivo del Ftse Aim Italia (+0,3%).

Sono state scambiate finora circa 440mila azioni per oltre 440 contratti.

In fase di collocamento la società ha raccolto 29,9 milioni, di cui 3,9 milioni riservati all’esercizio dell’opzione greenshoe. Il flottante al momento dell’ammissione è del 19,86%, assumendo l’integrale esercizio della greenshoe, e la capitalizzazione era pari a circa 110,9 milioni.

Labomar è specializzata nello sviluppo e produzione di integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti a fini medici speciali e cosmetici per conto terzi.

Ha chiuso il 2019 con ricavi pro-forma di 56,6 milioni (43,5 milioni nel 2018), un Ebitda pro-forma adjusted di 12,2 milioni (9 milioni nel 2018), un Ebit pro-forma adjusted di 8,3 milioni (6,2 milioni nel 2018) e un utile netto pro-forma adjusted di 5,7 milioni (4,3 milioni nel 2018). I conti 2019 tengono conto dell’acquisizione della società Canadese ImportFab, perfezionata nel mese di ottobre dello scorso anno.

Nei primi 6 mesi del 2020, Labomar ha registrato ricavi pari a 33 milioni e un Ebitda consolidato pari a 7,8 milioni.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Labomar