Grifal (AIM) – Banca Finnat alza il TP a 3 euro e conferma il “buy”

A poche settimane dalla diffusione dei risultati del primo semestre 2020, Banca Finnat ha confermato la raccomandazione “buy” su Grifal e migliorato lievemente il target price dal precedente 2,94 a 3 euro, valore che esprime un potenziale upside di circa il 38% rispetto alle quotazioni attuali.

I ricavi dei primi sei mesi 2020 del gruppo sono diminuiti di circa il 20% per effetto contrazione della produzione industriale causata dalla pandemia, soprattutto durante il secondo trimestre dell’anno che ha registrato un -26% medio rispetto al pari periodo 2019.

Nonostante il calo dell’85% dell’Ebitda, Banca Finnat ha mantenuto invariate le previsioni di crescita al triennio 2021/2023 stimando un incremento del fatturato a un Cagr del 25%, un Ebitda a un tasso medio annuo di circa il 31% nel periodo 2019/2023 e un Ebit in crescita ad un Cagr del 66,5%.

La banca, infatti, mette in luce l’outlook positivo per la società che punta all’introduzione sul mercato di “CArtù”, un’innovativa tipologia di cartone ondulato nel settore del packaging, con l’obiettivo di aumentare l’incidenza sul fatturato dal 15 al 50 per cento al 2023.