Media Aim (-0,4%) – Seduta negativa per Casta Diva Group (-2,6%)

Il Ftse Aim Italia ha terminato a 0,0%, rispetto al +0,3% del London Ftse Aim 100 e al +0,1% del London Ftse Aim All Share.

Sono passati di mano 19,4 milioni di pezzi, un volume superiore a quello degli ultimi 5 giorni e degli ultimi 30 giorni.

Sui mercati l’attenzione rimane sul possibile avvio del tapering da parte della Fed, anche se la banca centrale americana ha precisato che la crescita economica non è ancora abbastanza solida per pensare di stabilirne i tempi.

In Europa (inclusa l’Italia) il focus resta da un lato sui dati in netto miglioramento relativi all’andamento dei contagi e sull’allentamento delle misure restrittive, e dall’altro sulla prosecuzione della campagna vaccinale, ormai entrata nel vivo. Tuttavia, la preoccupazione torna a salire a causa del diffondersi della cosiddetta variante Delta, che potrebbe rallentare il ritmo della crescita economica.

In Italia il focus è sul Recovery Plan da oltre 200 miliardi elaborato dal Governo e approvato alla Commissione Europea.

L’indice Media Aim ha terminato a -0,4%.

Acquisti su Visibilia Editore (+2,8%), che ha ricevuto da Negma una richiesta di conversione bond per 30 mila euro, e SEIF (+1,5%).

In rosso Casta Diva Group (-2,6%), SG Company (-1,4%) e Portobello (-1%), che ha siglato accordi per l’apertura di nuovi punti vendita.