Farmaè – Riorganizzazione dell’assetto famigliare della controllante Riac Holding

Farmaè comunica che, al fine di una riorganizzazione famigliare, Riccardo Iacometti ha donato a favore:

  • del figlio Andrea Iacometti, la nuda proprietà di una partecipazione di nominali 20.000 euro, pari al 20% del capitale di RIAC Holding mantenendo il relativo diritto di usufrutto;
  • della coniuge Cinzia Rossi, la piena proprietà di una partecipazione di nominali 10.000 euro, pari al 10% del capitale di RIAC.

Pertanto, Riccardo Iacometti anche a seguito della suddetta donazione mantiene il controllo di RIAC, detenendo una partecipazione pari al 70% (oltre il diritto di usufrutto sulla partecipazione, pari al 20%, donata al figlio Andrea).

Conseguentemente:

  • Andrea Iacometti detiene, indirettamente, tramite RIAC, 762.789 azioni di Farmaè, pari all’11,14% del capitale della stessa, senza diritto di voto che è in capo all’usufruttuario, Riccardo Iacometti;
  • Cinzia Rossi detiene, indirettamente, tramite RIAC, 381.395 azioni Farmaè, pari al 5,57% del capitale della stessa, con diritto di voto;
  • Riccardo Iacometti mantiene direttamente, 200.000 azioni ordinarie di Farmaè, pari al 2,92% del capitale della stessa, con diritto di voto e indirettamente, tramite RIAC, 2.669.762 azioni, pari al 39% del capitale della stessa con diritto di voto (oltre al diritto di voto sulla partecipazione di Andrea Iacometti).

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Farmaè