Tecnologia (Aim) – GPI (+4,4%) al primo posto nell’ultima ottava

Tra il 21 e il 25 maggio il comparto tecnologico dell’Aim termina a -0,9%, sottoperformando il Ftse Aim Italia (-0,5%). Guadagnano oiltre mezzo punto percentuale i listini Aim del Regno Unito, London Ftse Aim 100 e London Ftse Aim All Share, rispettivamente a +0,7 e +0,6 per cento.

Tra i titoli tecnologici dell’Aim Italia spicca la performance di GPI (+4,4%). Intermonte ha avviato la copertura sul titolo con giudizio outperform e target price a 12,8 euro.

Tonica anche DigiTouch (+1,8%). Motoblouz riconferma Optimized Group, controllata del Gruppo DigiTouch, come agenzia SEO e le affida le attività di Content Marketing per potenziare la brand awareness e fidelizzare la propria community.

Rialzo frazionario per GO internet (+0,4%) che continua ad acquisire clienti nei segmenti di mercato 4G wireless e Fiber To The Home. Nel corso del mese di aprile 2018 la società ha acquisito un totale di 644 nuovi clienti.

Debole WIIT (-1%). I risultati del primo trimestre sono in linea con le previsioni di budget per il 2018 e sono stati ottenuti totalmente dalla crescita organica che continua a caratterizzare l’andamento della società.

Vendite su Prismi (-1,8%). Il 2017 si conclude in miglioramento rispetto al 2016: i ricavi e l’Ebitda si sono mostrati in notevole crescita arrivando persino a superare quanto previsto dal budget.

In ribasso DHH (-5,7%) dopo aver annunciato che la controllata al 100% TOPHOST ha registrato una crescita del 26% delle vendite lorde nel primo trimestre 2018 rispetto al pari periodo 2017.

Male Vetrya (-3,6%) dopo aver annunciato la sottoscrizione del contratto con Enel per la fornitura di servizi digital, una piattaforma cloud computing di video distribution live e on demand e digital asset management.