Media (Aim) – Indice negativo (-1,2%), crolla Casta Diva Group (-10,7%)

Chiude in ribasso dello 0,7% il Ftse Aim Italia, sottoperformando così il rialzo registrato da entrambi gli indici londinesi di confronto, con il London Ftse Aim 100 a +0,8% e il London Ftse Aim All Share in progresso dello 0,6 per cento.

In calo il numero di titoli passati di mano rispetto al volume medio delle ultime cinque sedute, con 2.002.166 pezzi trattati.

Arretra dell’1,2% l’Indice Media Aim.

A livello settoriale, la società Ads (Accertamenti Diffusione Stampa) ha reso noti i dati relativi alle diffusioni cartacee e digitali riferiti allo scorso mese di settembre per quotidiani (-8,5% m/m) e settimanali (-7,9% m/m) e al mese di agosto per i mensili (+6,7% m/m).

Nielsen ha invece comunicato il dato sugli investimenti pubblicitari in Italia a settembre, dalla cui lettura emerge emerge un incremento dello 0,6% registrato nel mese di settembre (-2,4% senza search e social). Nei primi nove mesi del 2018 l’aumento è stato del 2,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, mentre al netto dei search e social, l’andamento risulta sostanzialmente stabile.

Poco mosse nella seduta di ieri le società del comparto.

Stabile Lucisano Media Group. La società ha recentemente formalizzato il primo di numerosi accordi con Federation Entertainment, società di produzione televisiva francese specializzata nella distribuzione internazionale.

L’intesa permetterà di co-sviluppare e co-produrre una serie televisiva internazionale di genere thriller basata sulla “Trilogia della Biblioteca dei morti”, che raccoglie i romanzi best seller dell’autore americano Gleen Cooper.

In rosso Casta Diva Group (-10,7%) con oltre 36mila titoli scambiati.