Aim (-0,4%) – Reti (+15,8%) in vetta, Bfc Media (+7,4%) tra le migliori

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri a -0,4% rispetto al -0,3% del London Ftse Aim 100 e al -0,1% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 6.381.311 pezzi, al di sotto della media delle 30 sedute precedenti.

Chiusura in calo per le principali borse del Vecchio Continente, appesantite dalle vendite a Wall Street dopo i dati macro, in particolare quelli deludenti sul mercato del lavoro. Focus sulla riunione dell’Opec+ di oggi e il job report statunitense di domani, mentre prosegue la stagione di trimestrali.

Tornando all’Aim Italia, gli acquisti si concentrano soprattutto su Reti (+15,8%), che ha diffuo i conti lunedì a mercati chiusi, Enertronica (+14,3%), Esautomotion (+9,8%) e BFC Media (+7,4%).

Per quanto riguarda le altre Società, Net Insurance e Banca Popolare Valconca hanno avviato una partnership finalizzata al collocamento di prodotti assicurativi nella bancassicurazione danni non-auto e vita protezione.

Labomar ha sottoscritto l’accordo con l’Agenzia delle Entrate per l’accesso all’agevolazione fiscale concessa dal Patent Box.

Il CdA di Energica Motor Company ha deliberato un aumento di capitale, con esclusione del diritto di opzione, per un importo massimo di 17 milioni, comprensivi di sovrapprezzo.

Nel primo bimestre 2021 Clabo ha consuntivato ordini prossimi ai livelli pre-pandemia, in aumento del 2,2% rispetto al 2020 a 8,9 milioni (a cambi costanti).

Rosetti Marino ha firmato con Banca Monte dei Paschi di Siena un contratto per un finanziamento da 15 milioni garantito da SACE nell’ambito del programma Garanzia Italia.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a Clabo, Energica Motor Company, Labomar, Net Insurance, Reti, Rosetti Marino