Health Italia (Aim) – Mediobanca alza il target price a 2,8 euro, upside del 19%

Mediobanca conferma la raccomandazione “neutral” su Health Italia e alza il target price a 2,8 euro (precedente 2,6 euro), prezzo che incorpora un upside potenziale del 19% rispetto alla chiusura di ieri a 2,35 euro.

Gli analisti ricordano che “I risultati FY20 hanno evidenziato una crescita della top-line e un miglioramento della redditività (EBITDA margin superiore al 19% dal 10% del 2019). Ciò ha segnato un’inversione della traiettoria dei margini rispetto al 2018-19, con Health Italia che ha iniziato a beneficiare degli investimenti effettuati negli anni passati e delle azioni di efficientamento dei costi”.

“I ricavi sono stati pari 32,8 milioni (+3% a/a) mentre l’EBITDA si è attestato a 6,2 milioni  e la PFN cifra in 10,4 milioni. Le divisioni Medical Services e Nutraceutical & Cosmeceutical hanno registrato un miglioramento della redditività, sebbene entrambe siano rimaste leggermente al di sotto del break-even dell’EBITDA nel 2020”.

“Segnali incoraggianti di ripresa dell’attività sono emersi anche nel primo trimestre 2021, con Health Italia che ha riportato una crescita del fatturato double digit e un miglioramento dell’EBITDA margin di oltre 200 pb su base annua”.

“I ricavi sono stati pari a 8,5 milioni con un aumento del 15% a/a e le divisioni Medical Services Nutraceutical & Cosmeceutical hanno registrato una solida crescita del fatturato nel 1Q. L’EBITDA si è attestato a 1,1 milioni con un margine del 13,5%, in crescita di 240 pb su base annua”.

Mediobanca aggiorna le previsioni FY21-22E, ipotizzando un fatturato più basso con una migliore redditività. Sulla scia dei trend emersi nel 2H20/1Q21, gli analisti prevedono per le Business Unit un EBITDA positivo a partire dal 2021, con il gruppo che dovrebbe raggiungere i 7,7 milioni di EBITDA nel FY21E e 9,4 milioni nel FY22E.

Inoltre prevede che le divisioni Medical Services e Nutraceutical & Cosmeceutical registreranno ricavi nel 2023 rispettivamente a 10 e 5,6 milioni, con un EBITDA margin del 10%, e la redditività di Healthcare Services e Healthcare Support è attesa rimanere sostenuta con un margine a circa il 30% .

Nel complesso, Mediobanaca conferma le previsioni su EBITDA FY21-22E, migliorando le proiezioni su EBIT e utile netto, e introduce le previsioni sul 2023E che indicano 48 milioni di ricavi, EBITDA di circa 11 milioni e PFN a 7 milioni.