Aim (-3,2%) – Ancora focus sulle semestrali nell’ultima ottava, bene Websolute (+59,7%)

Nelle sedute dal 27 settembre all’1 ottobre il Ftse Aim Italia ha registrato una variazione pari a -3,2% rispetto al -3,4% del London Ftse Aim 100 e al -2,9% del London Ftse Aim All Share.

Ottava negativa per le borse del Vecchio Continente, frenate da diversi fattori di incertezza. Innanzitutto, il prossimo avvio del tapering e le pressioni sui prezzi, nonostante le rassicurazioni delle banche centrali. Pesano anche le preoccupazioni legate alla crisi energetica e ai rischi provenienti dalla Cina, con il caso Evergrande e la stretta regolamentare del governo.

Tornando all’Aim, gran parte delle società ha pubblicato in settimana i risultati al 30 giugno. Acquisti soprattutto su Websolute (+59,7%), ancora in scia ai conti. In evidenza anche Gel (+39,1%), con l’upgrade di Integrae Sim che ha confermato la raccomandazione Buy e alzato il TP a 3,26 euro dopo i risultati.

Bene Bfc Media (+18,6%) reduce dai conti brillanti e dalla presentazione del nuovo piano strategico al 2023.

In calo invece Labomar (-19,1%) dopo la semestrale, così come Shedir Pharma.

Il Cda di Expert.ai ha approvato sia i conti sia il passaggio all’MTA.

###

Resta sempre aggiornato sul tuo titolo preferito, apri l'Insight dedicato a BFC Media, Expert.Ai, GEL, Labomar, Websolute