Servizi Finanziari (Aim) – Poco sotto il pari (-0,3%), Wm Capital (+5,6%) rimbalza dai minimi a un anno

Ieri il Ftse Aim Italia ha terminato gli scambi in calo del 1,4%, sovraperformando il London Ftse Aim 100 (-2,3%) e il London Ftse Aim All Share (-1,8%).

Il volume delle azioni scambiate si è attestato a 1.537.921, inferiore rispetto a quello mediamente trattato negli ultimi cinque giorni.

Il Ftse Aim Servizi Finanziari ha concluso la seduta sotto la parità (-0,3%).

Migliore del comparto Wm capital (+5,6%). Nonostante la buona performance giornaliera, negli ultimi cinque giorni il titolo ha lasciato sul terreno il 9,6 per cento.

Bene First Capital (+1,9%) che la settimana scorsa ha annunciato che Next Holding ha portato la propria partecipazione al 29 per cento.

In parità Capital for Progress 2 (0%) che ha partecipato all’Aim Italia Conference a Londra. Si ricorda che ad inizio ottobre, la spac ha annunciato la business combination con Abk.

Vendite su Spaxs (-1%) e su Vei 1 (-2,5%).

Maglia nera per Ambromobiliare e Net Insurance, entrambe in calo del 3,8%. Nei giorni scorsi l’organo di Vigilanza del settore assicurativo (IVASS) ha dato il via libera alla business combination tra Archimede e Net Insurance.

Si ricorda che Equita Group da ieri non è più quotata sull’Aim ma sul mercato Mta segmento Star dopo che, la settimana scorsa, la Borsa Italiana ha emesso il provvedimento di ammissione delle azioni di Equita Group al segmento Star.