Servizi Finanziari Aim (+0,1%) – Ancora ben intonata Net Insurance (+2%)

Ieri il Ftse Aim Italia ha chiuso a +0,5%, al di sopra del London Ftse Aim 100 (+0,4%) e in linea con il London Ftse Aim All Share (+0,3%).

Il volume medio dei titoli scambiati si è attestato a 27,9 milioni di pezzi, al di sopra di quello mediamente tradato a livello mensile.

Il Ftse Aim Servizi Finanziari ha terminato a +0,1%.

Proseguono gli acquisti su Net Insurance (+2%), con Ibl Banca salita al 19,77% del capitale e i vecchi soci storici scesi sotto l’1 per cento. Termina sulla parità CrowdFundMe, che ha approvato il piano industriale al 2022.

Ok First Capital (+0,8%), con il NAV per azione salito a 18 euro al 30 settembre 2019, mentre frena IDeaMi (-0,5%), il cui cda ha deliberato lo scioglimento della società dopo la mancata individuazione di una target per una business combination. Invariata EPS Equita Pep Spac 2, anch’essa vicina allo scioglimento.