Aim (-0,3%) – Askoll Eva (+2,6%) e DigiTouch (+2,5%) fra le migliori

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri a -0,3%, rispetto al -0,4% del London Ftse Aim 100 e al -0,1% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 3.218.410 pezzi, inferiore rispetto alla media delle 30 sedute precedenti.

Seduta incerta per l’azionario, con le preoccupazioni per la pandemia e per la ripresa economica bilanciate da alcuni dati macro positivi e dalle speranze per la ricerca di un vaccino.

Sull’Aim avanza Innovatec (+6,6%) seguita da Relatech (+3,9%) e MailUp (+2,9%).

In evidenza Askoll Eva (+2,6%), che ha richiesto a Negma l’emissione della seconda tranche del prestito obbligazionario convertibile cum warrant per un importo complessivo di 1 milione.

In spolvero pure DigiTouch (+2,5%) dopo aver annunciato il perfezionamento della fusione per incorporazione di Conversion in E3.

Per quanto riguarda le notizie sulle altre società dell’Aim, SG Company ha acquistato il residuo 20% del capitale di Special mentre Sebino ha sottoscritto un contratto di acquisizione della totalità del business gestito da Riccardi per 1,5 milioni.

TheSpac ha convocato per il 24-25 luglio l’assemblea sulla business combination con Franchi Umberto Marmi.

Infine, si è concluso il secondo periodo di esercizio dei “Warrant MAPS S.P.A. 2019-2024”, nel corso del quale sono state sottoscritte, al prezzo di 2,0 euro per azione, 63.450 azioni di compendio per un controvalore complessivo pari a 126.900 euro.