Tech Aim (-0,7%) – DBA Group (+4,2%) e Fos (+4%) le migliori dell’ottava

Nell’ultima ottava il FTSE AIM Italia ha ceduto lo 0,7% mentre il London Ftse Aim 100 e il London Ftse Aim All Share hanno lasciato sul terreno rispettivamente l’1,3% e lo 0,6%.

L’indice AIM Tecnologia ha chiuso in ribasso dello 0,9%. DBA Group ha guadagnato il 4,2%, seguita da Fos (+4%). Performance positiva anche per Cyberoo (+1,3%) che prosegue l’espansione europea, portando oltralpe le proprie soluzioni in accordo con la società francese Integra Systems, specializzata in soluzioni IT e trasformazione digitale per le imprese.

Sourcesense (+1,2%), per un approfondimento sulla società guidata da Marco Bruni rimandiamo alla Company Insight recentemente pubblicata.

Antares Vision (+1,2%) posizionarsi in vetta al comparto, guadagnando il 3,7%. Gli acquisti sul titolo seguono l’approvazione da parte del Cda della proposta di ammissione a quotazione delle azioni e dei warrant della Società sul Mercato Telematico Azionario, eventualmente segmento STAR.

Cy4Gate (-0,1%) ha ottenuto l’incarico di Cyber Deputy Industry Rapporteur all’Agenzia della Difesa Europea EDA, agenzia istituita nel 2014 dal Consiglio dell’Unione Europea e che si occupa della politica estera e di sicurezza comune dell’UE, gestendo inoltre i fondi europei per la Cyber Security. Cy4Gate ha annunciato anche il rafforzamento del vertice della squadra manageriale al fine di accelerare la realizzazione degli obiettivi di crescita e la strategia di sviluppo nel medio lungo termine.

Neosperience (-1,5%), in collaborazione con la partecipata fintech WizKey dedicata alla compravendita di crediti basata su tecnologie cloud e blockchain, ha siglato un progetto di collaborazione con Leasys, società del gruppo Fca Bank, leader in Italia e tra i principali player in Europa nel mercato del noleggio a lungo termine di veicoli aziendali.

Mailup (-1,7%) ha annunciato i risultati riguardanti le vendite consolidate del quarto trimestre 2020 che hanno mostrato una crescita del 2,4% annuo, salendo a 17 milioni. Un risultato importante che sconta al tempo stesso l’impatto della crisi globale legata alla diffusione dell’emergenza sanitaria da pandemia Covid-19 in un trimestre storicamente rilevante per il marketing.