Aim (flat) – Balzo di Gibus (+26,4%), Digital360 (+4,2%) fra le migliori

Il Ftse Aim Italia ha chiuso la seduta di ieri invariato rispetto al -1,3% del London Ftse Aim 100 e al -1,2% del London Ftse Aim All Share.

Il volume dei titoli scambiati si è attestato a 9.719.430 pezzi, al di sopra della media delle 30 sedute precedenti.

Giornata sottotono per i listini del Vecchio Continente, con gli operatori sempre concentrati sulla pandemia e le campagne di vaccinazione. Il bollettino economico della Bce ha evidenziato i persistenti rischi nel breve termine ma anche le prospettive di ripresa nel corso dell’anno. Dagli Usa sono giunti i numeri migliori delle attese su richieste di sussidi di disoccupazione e Pil del 4Q (rivisto a +4,3%).

Tornando all’Aim Italia, avanza soprattutto e Gibus (+26,4%), dopo aver pubblicato i conti 2020 che hanno registrato un utile netto quasi raddoppiato e Gambero Rosso (+18%) dopo i risultati.

Tra le migliori Officina Stellare (+6,5%) e Digital360 (+4,2%), su cui CFO SIM ha aggiornato le stime, confermando il giudizio “BUY” e alzando il prezzo obiettivo da 3,1 euro a 4,0 euro.

Per quanto riguarda le altre Società, Sciuker Frames e AbitareIn hanno siglato una partnership per una potenziale fornitura di infissi, nei prossimi 5 anni, a oltre 2.500 unità residenziali previste dallo sviluppatore milanese.

Diverse Società, tra cui Sourcesense, Friulchem, TPS e Giorgio Fedon  hanno diffuso i risultati del 2020.

Da segnalare infine che l’assemblea di AssoAim ha eletto il nuovo Cda e ha nominato Presidente Giovanni Natali di 4Aim Sicaf.