Aim (-2,9%) – Prevalgono le vendite nell’ultima settimana

Nelle sedute dal 26 al 30 ottobre il Ftse Aim Italia ha perso il 2,9% rispetto al -3,1% del London Ftse Aim 100 e al -3,4% del London Ftse Aim All Share.

Nell’ottava i mercati hanno risentito dell’accelerazione della pandemia dei parziali lockdown in diversi Paesi. Negli Usa, focus sulle trimestrali mentre è fallito il tentativo di approvare i nuovi aiuti prima delle elezioni presidenziali.

Tornando all’Aim, in settimana hanno debuttato ESI e TrenDevice. Tra le migliori Shedir Pharma (+8,5%) ed Eles (+6,3%) che ha formalizzato un accordo con Relatech per sostenere la digitalizzazione del proprio business model inoltre ELES ha annunciato che la piattaforma ART e la metodologia R.E.T.E. sono state scelte da una importante multinazionale leader nella produzione di sistemi MEMS.

Gismondi 1754 (+3,5%) ha concluso quattro transazioni con clienti privati per un valore complessivo pari a 1,55 milioni. Bene Casta Diva Group (+2,1%) che ha raggiunto un accordo di esclusiva con il gruppo Hdrà per la fornitura di produzioni video digitali di spot e branded content, con un apporto atteso in termini di fatturato pari a 3,6 milioni.

Si riportano di seguito alcune delle principali notizie riguardanti le altre società dell’Aim.

Sciuker Frames ha sottoscritto il quinto e il sesto d’appalto nelle ultime settimane in qualità di General Contractor, rispettivamente da 1 milione e 0,75 milioni.

Expert.ai ha presentato una versione avanzata della propria applicazione per il linguaggio naturale al più grande evento del mondo dedicato alle API e all’innovazione nello sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Cyberoo ha fatto il suo ingresso nel settore moda siglando un nuovo importante contratto con un top brand di abbigliamento per la fornitura dei servizi di CSI.

Kolinpharma ha avviato una nuova strategia di offerta digitale con la vendita on line di Kip Kit.

Monnalisa ha rafforzato la propria posizione presso la Rinascente di Milano con il passaggio a concession, spazio monomarca gestito direttamente nel department store di Piazza Duomo.

BFC Media amplia la sua offerta di servizi nel mondo digitale con l’acquisto del 7% del capitale sociale della B-Zero.

Il Cda di Gel ha esaminato il fatturato al 30 settembre 2020 mentre Relatech ha esaminato alcuni dati gestionali economico-finanziari riguardanti i primi nove mesi del 2020.

L’assemblea dei soci di Franchi Umberto Marmi ha deliberato la distribuzione di un dividendo straordinario di 0,23 euro per azione.

DBA Group ha siglato un accordo con il Ministero della Pubblica Amministrazione slovena per la fornitura della soluzione IBM ITMS.

Neosperience ha firmato un contratto per l’acquisto del controllo (51%) di Myti, attiva esperienza nella creazione di prodotti digital rivolti alle imprese.

Il Cda di Caleido Group ha convocato l’assemblea degli azionisti per il prossimo 7 dicembre per deliberare in merito alla proposta di revoca delle azioni della società dall’AIM Italia.

I diritti di opzione per la sottoscrizione degli SFP Digital Magics 2020 saranno esercitabili dal 2 al 19 novembre 2020 (estremi inclusi) e negoziabili dal 2 al 13 novembre.

Matica Fintec ha sottoscritto un contratto di fornitura del valore di 520 mila euro in Croazia per la personalizzazione di diverse tipologie di smart card per il servizio al cittadino.

Irideitalia, controllata di Finlogic, ha sottoscritto una partnership con Custom, attiva nel segmento della stampa professionale, scansione e data intelligence per l’automazione.

DigiTouch ha preso parte al Netcomm Focus Digital Health & Pharma – evento realizzato dal Consorzio Netcomm e dedicato all’evoluzione digitale dall’industria farmaceutica, mentre Sourcesense parteciperà il prossimo 3 novembre alla prima edizione della Virtual Investors Conference “Next Gems”.

Tps ha stretto una partnership con Changfa, operatore cinese nella produzione di mezzi agricoli, per la progettazione di un nuovo e innovativo cambio automatico per mezzi agricoli.

Il Cda di H-Farm ha deliberato un aumento di capitale in opzione da circa 4 milioni, un ulteriore aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione da 6 milioni e l’emissione di un prestito obbligazionario convertibile (POC) da 10 milioni a supporto del piano industriale.

Infine il 3 novembre sbarcherà sull’Aim Osai Automation System dopo aver concluso in anticipo il book.